18/11/10

quando è che un regalo si può definire prezioso?

Mi è stato chiesto ieri,se ne parlava con delle persone nel negozio sotto casa,e sono venute fuori le cose più stravaganti,brillanti enormi,crociere di superlusso,orologi che a momenti riuscirebbero anche a fare il caffè(la qual cosa non mi dispiacerebbe affatto),e altre cose da veri megalomani...oddio,non che le cose belle non piacciano,ma non per questo,secondo me sono da considerare preziose:di diamanti ce ne sono un'infinità,le crociere sono tutte la stessa cosa,con vari balli e palestre a bordo(ma non si possono avere anche a terra?c'è bisogno di andar per mare per guadare un film al cinema o andare in palestra?boh?
Secondo me le vere cose preziose sono quelle uniche,ma veramente uniche,non riproducibili mai nello stesso modo,e soprattutto quelle pensate con il cuore,scegliendo qualcosa che faccia capire che conosci veramente quella persona e i suoi desideri.
ad esempio,io ho un'amica che adora gli orecchini pendentissimi,che non so neanche come fa a portarli,e quindi so con certezza che un paio di orecchini,o comprati o fatti da me le sarebbero sicuramente graditissimi,e così via,le scelte non sono così difficili,basta soffermarsi a pensare ai gusti o anche alle manie delle persone a noi care.
Forse sarà per questo che per esempio,a me,collezionista di civette di tutti i tipi,mi farebbe molto più piacere anche una piccola civettina o un gufetto,che magari avrà anche scarso valore economico(cosa di cui non mi interessa nulla,ma avrà un enorme valore affettivo,perchè so che mi è stato donato pensando a me e ai miei desideri.
Tutto questo sproloquio serale è partito da una riflessione fatta in quel negozio stamani,dove una signora si prteoccupava perchè avrebbe dovuto spendere anche sopra le sue possibilità,pur di fare bella figura con la cognata,che poi tra parentesi,lei detesta.
Ma vi sembra un ragionamento?Per me è assurdo pensarla così...

Nessun commento:

Posta un commento

netparade

sito

commenti e saluti

vieni a vedere gli outfit che creo qui su polyvore