03/04/13

Macramè:quando mi fisso,provo,provo e riprovo.

Mi capita,a volte,di essere attratta da qualche tecnica di lavorazione nuova,ci penso un pò su e poi,devo assolutamente provare.Il caso del macramè,però,è un cold-case,degno proprio di questo nome appartenente ai casi ancora irrisolti dell'omonimo telefilm,appunto i casi-freddi...lasciati lì per un pò e poi ripresi in mano.
Avevo provato un volta,costruendomi anche un telaietto artigianale,ad incrociare fili,filuzzi ma ,essendo io refrattaria a qualsiasi schema e regola da seguire(e non solo nell'handmade,ma in generale),avevo mollato tutto l',fino all'altro giorno,che,mentre sistemavo dei cassetti,mi è tornato in mano del filo cerato e qualche grossa perla rossa maculata,che mi avevano regalato e che non avevo mai usato.
Perchè non provare ad utilizzarlo per qualcosa in macramè,ma di semplice,con l'utilizzo di pochi nodi base?Ecco qui che ho pensato di fare dei bracciali e devo dire che non mi sembrano male,e che mi sono anche divertita a farli.
questo è il primo,dove ovviamente non potevo non utilizzare le mie perlone,ormai si sa che sono maniaca delle grandi perle bianche

 questi sono quelli con le perlone maculate,tipo animalier,uno su base nera e uno su base rossa

qui,ho voluto farne uno coi colori del mare

questo è il primo in assoluto,dove non ci sono ancora le rifiniture,la chiusura è molto semplice,insomma ,un mezzo rospetto di prova,ma siccome non mi vergogno di niente(altre sono le cose di cui vergognarsi),lo pubblico ugualmente

2 commenti:

  1. Quando si impara la tecnica è una soddisfazione farli,sono tutti molto belli,anche l'ultimo.
    ciao

    RispondiElimina
  2. Mi piacciono tutti, anche il mezzo rospetto, come lo chiami tu! =)
    Daniela

    RispondiElimina

netparade

sito

commenti e saluti

vieni a vedere gli outfit che creo qui su polyvore